Wall Street è caduta dopo che i verbali della Fed sono stati rilasciati

I commercianti lavorano al piano della Borsa di New York (NYSE) a New York City, USA, il 30 giugno 2022. REUTERS/Brendan McDermid

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

  • Il verbale del FOMC è stato rilasciato alle 14:00 EDT
  • I mercati sono aumentati nei minuti successivi al rilascio prima della diapositiva
  • Indici in ribasso: Dow 0,29%, S&P 0,15%, Nasdaq 0,18%

NEW YORK, 6 luglio (Reuters) – Gli indici azionari statunitensi sono scesi mercoledì dopo la pubblicazione dei verbali dell’ultimo incontro della Federal Reserve mentre gli investitori attendevano indizi sulla politica dei tassi di interesse della banca centrale. Lotta inflazionistica.

Le preoccupazioni per un peggioramento del contesto inflazionistico e una perdita di fiducia nell’autorità della Federal Reserve hanno spinto i funzionari della banca centrale statunitense a riconsiderare con forza la sua intenzione di aumentare i tassi di interesse e frenare i prezzi il 14 giugno. 15 riunioni politiche hanno mostrato. leggi di più

L’aumento del tasso di 0,75 punti percentuali emerso dalla riunione è stato il primo aumento di questo tipo dal 1994. Secondo il verbale, i partecipanti hanno stimato che un aumento di 50 o 75 punti base sarebbe appropriato in una riunione politica alla fine del mese.

Dopo una brutale ondata di vendite sui mercati azionari globali nella prima metà dell’anno, gli investitori nervosi stanno osservando da vicino l’azione delle banche centrali mentre cercano di valutare l’impatto di un aumento aggressivo dei tassi sulla crescita globale.

Alle 14:17 EDT, il Dow Jones Industrial Average (.DJI) L’S&P 500 è sceso di 90,03 punti, o dello 0,29%, a 30.877,79. (.SPX) Il Nasdaq Composite ha perso 5,68 punti, o lo 0,15%, a 3.825,71. (.IXIC) Era in calo di 20,35 punti o dello 0,18% a 11.301,88.

(Segnalazione di Amruta Khandekar e Bansari Mayur Kamdar a Bengaluru e David French a New York Montaggio di Shaunak Dasgupta e Matthew Lewis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.