Pelosi dovrebbe visitare Taiwan, Taiwan e funzionari statunitensi



CNN

La presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi dovrebbe visitare Taiwan Come parte del suo tour asiatico, Secondo un alto funzionario del governo taiwanese e un funzionario statunitense Avvertenze Da parte dei funzionari dell’amministrazione Biden, c’è stata preoccupazione per la risposta della Cina a una visita di così alto profilo.

La fermata – la prima per un oratore della Camera degli Stati Uniti in 25 anni – non è attualmente nell’itinerario pubblico di Pelosi e arriva in un momento in cui le relazioni USA-Cina sono già a un punto basso.

Il funzionario taiwanese ha aggiunto che dovrebbe rimanere a Taiwan durante la notte. Non è chiaro quando Pelosi atterrerà a Taipei.

Il funzionario statunitense ha aggiunto che i funzionari della sicurezza stanno lavorando 24 ore su 24 per monitorare i movimenti cinesi nella regione Protezione di un piano Per tenerla al sicuro.

La questione di Taiwan – un’isola autonoma che la Cina rivendica come parte del suo territorio – rimane molto controversa. Il presidente Joe Biden e il suo omologo cinese Xi Jinping Discusso a lungo In una telefonata di due ore e 17 minuti di giovedì, le tensioni tra Washington e Pechino sono aumentate.

All’Aspen Security Forum di luglio, Qin Gang, ambasciatore cinese negli Stati Uniti, ha dichiarato: “La questione di Taiwan è una questione molto importante e centrale nelle relazioni Cina-USA.

Biden ha detto il mese scorso che l’esercito americano si è opposto alla visita di Pelosi a Taiwan, ma da allora ha rifiutato di approfondire gli avvertimenti. Dove si recherà dipende dal presidente della Camera e la Casa Bianca ha affermato di avere poca voce in capitolo nella sua decisione.

Tuttavia, i funzionari dell’amministrazione hanno lavorato per precisare i rischi della visita a Taiwan negli incontri con Pelosi e il suo team nelle ultime settimane. Il segretario alla Difesa Lloyd Austin ha recentemente affermato di aver discusso del viaggio in Asia con Pelosi.

Quando Pelosi si reca all’estero, l’amministrazione presta particolare attenzione alla sua sicurezza perché è in linea di successione alla presidenza.

Funzionari dell’amministrazione hanno espresso preoccupazione per il fatto che il viaggio di Pelosi arrivi in ​​un momento particolarmente teso, con Xi che dovrebbe cercare un terzo mandato senza precedenti al prossimo congresso del Partito Comunista Cinese. Si prevede che i funzionari del partito cinese getteranno le basi per quella conferenza nelle prossime settimane, facendo pressione sulla leadership di Pechino affinché mostri forza.

I funzionari ritengono che la leadership cinese non comprenda appieno le dinamiche politiche degli Stati Uniti, portando a malintesi sul significato della potenziale visita di Pelosi. I funzionari affermano che la Cina potrebbe aver confuso la visita di Pelosi con una visita dell’amministrazione ufficiale perché lei e Biden sono democratici. I funzionari dell’amministrazione temono che la Cina non separi molto Pelosi da Biden.

Pelosi è stato a lungo un critico del Partito Comunista Cinese. Ha incontrato manifestanti pro-democrazia e il Dalai Lama, il leader spirituale tibetano in esilio che è una spina nel fianco del governo cinese. Nel 1991 Pelosi portava uno striscione bianco e nero in piazza Tienanmen a Pechino per commemorare le vittime del massacro del 1989. Negli ultimi anni ha espresso il suo sostegno alle proteste a favore della democrazia a Hong Kong.

L’ambasciata cinese negli Stati Uniti si è opposta alla sua prevista visita, programmata prima che Pelosi risultasse positiva al Covid-19 ad aprile, esortando i membri del Congresso a non dirlo all’oratore.

“Direi che c’è stato un messaggio a tutto campo dall’ambasciata cinese per scoraggiare i viaggi a Taiwan”, ha detto alla CNN il rappresentante Rick Larsen, un democratico di Washington che co-presiede la task force del Congresso USA-Cina. “Non credo sia compito loro dirci cosa fare. Questo era il mio messaggio.

Liu Pengyu, portavoce dell’ambasciata cinese negli Stati Uniti, ha risposto che il suo ufficio era in “contatti regolari” con i membri del Congresso, incluso Larson.

“Sulla questione di Taiwan, abbiamo espresso la nostra posizione in modo forte e chiaro”, ha detto Pengyu. “L’ambasciata sta facendo ogni sforzo per prevenire danni alla pace e alla stabilità attraverso lo stretto di Taiwan e alla stabilità delle relazioni sino-americane dalla visita a Taiwan della presidente della Camera Nancy Pelosi”.

“Ci auguriamo che si possano evitare gravi conseguenze”, ha aggiunto. “Questo è nell’interesse comune sia della Cina che degli Stati Uniti”.

Molti Democratici e Repubblicani al Congresso hanno affermato che era un diritto di Pelosi recarsi a Taiwan.

“Se recarsi o meno a Taiwan è una decisione del presidente Pelosi, non di qualsiasi altro paese”, ha affermato il rappresentante dell’Illinois Darrin LaHood, rappresentante repubblicano di Larson nella task force USA-Cina. “Nel nostro sistema democratico, operiamo con rami di governo separati ma uguali”.

“Non è appropriato per i governi stranieri, incluso il governo cinese, tentare di pregiudicare la capacità o il diritto del Presidente, dei membri del Congresso o di altri funzionari del governo degli Stati Uniti di recarsi a Taiwan o in qualsiasi altra parte del mondo”, ha aggiunto.

Altri membri sembravano più diffidenti nei confronti del viaggio diplomaticamente delicato.

La rappresentante democratica della California Judy Xu, la prima donna cinese-americana eletta al Congresso, ha detto che “sosterrà sempre Taiwan”.

Ma quando gli è stato chiesto se la visita a Taiwan ora invia il messaggio sbagliato, Xu ha detto: “Puoi vedere la cosa in due modi. Uno è che le relazioni sono molto tese ora. Ma d’altra parte, puoi dire che anche Taiwan ha bisogno di mostra forza e sostegno”.

Alla domanda su cosa pensasse, ha detto: “Lo lascerò a chi deciderà”.

Questa storia è stata aggiornata lunedì con ulteriori dettagli.

READ  Il presidente dello Sri Lanka Gotabaya Rajapaksa dovrebbe dimettersi, ha affermato il presidente del Parlamento. I manifestanti assediarono la sua casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.