Le forze russe stanno combattendo per accerchiare gli ucraini a est

  • Le forze russe bombardano 40 eserciti nell’Ucraina orientale
  • fosse comuni per civili uccisi – Governatore di Luhansk
  • 8.000 prigionieri di guerra ucraini a Luhansk e Donetsk – DOS

KIEV, 26 maggio (Reuters) – La Russia ha bombardato più di 40 città nella regione orientale del Donbass in Ucraina, distruggendo quasi una dozzina di grattacieli, hanno detto i funzionari giovedì, mentre le forze di Mosca cercavano di accerchiare i loro avversari ucraini in alcuni luoghi.

Dopo aver fallito nel catturare la capitale ucraina, Kiev, o la sua seconda città, Kharkiv, in una guerra di tre mesi, la Russia sta cercando di prendere il pieno controllo del Donbass per conto dei separatisti. La zona industriale comprende le province di Luhansk e Donetsk.

La Russia ha mobilitato migliaia di truppe nell’area, attaccando da tutte e tre le parti nel tentativo di accerchiare le forze ucraine nella città di Siverodonetsk e nella sua gemella Lysyansk. La loro caduta lascerebbe l’intera provincia di Luhansk sotto il controllo russo, uno dei principali obiettivi della guerra del Cremlino.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

“Ora tutto è concentrato sul Donbass”, ha detto in una conferenza il consigliere del ministero dell’Interno ucraino Vadim Denishenko.

Ha detto che la situazione era molto tesa poiché 25 gruppi tattici del battaglione russo hanno cercato di accerchiare le forze ucraine.

La Joint Task Force sull’Ucraina ha affermato che i russi hanno bombardato più di 40 città della regione, distruggendo o danneggiando 47 siti civili, comprese 38 case e una scuola.

“Cinque civili sono stati uccisi e 12 feriti a causa di questo bombardamento”, ha detto su Facebook, aggiungendo che 10 attacchi russi sono stati respinti, quattro dei suoi carri armati e quattro droni sono stati distrutti e 62 “soldati nemici” sono stati uccisi.

READ  Classifica degli US Open 2022: copertura in tempo reale, punteggi del golf di oggi, aggiornamenti dal round 4 al The Country Club

L’ufficio del presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy è stato demolito, insieme ad altri 11 grattacieli a Zhivrodonetsk e 8 grattacieli a Lychee.

Zhelensky ha detto che le truppe russe erano più numerose delle forze ucraine in alcune parti dell’est e che il tentativo di Kiev di trasferire prigionieri a Mosca stava fallendo.

“Tanti prigionieri”

Il numero di prigionieri di guerra ucraini sta aumentando di giorno in giorno nelle autoproclamate Repubbliche popolari di Luhansk e Donetsk, sostenute dalla Russia, ha affermato l’agenzia di stampa TASS Rodion Miroshnik, funzionario di Luhansk.

“Ci sono molti prigionieri”, ha detto Miroshnik. “Ora il numero totale è da qualche parte nella regione di 8.000. È molto e centinaia vengono aggiunti ogni giorno”.

La Reuters non è stata in grado di confermare in modo indipendente i rapporti di guerra da nessuna delle due parti.

Mentre la Russia cerca di consolidare la sua presa sui territori occupati, il presidente Vladimir Putin ha firmato un ordine che semplifica il processo di ottenimento della cittadinanza russa e dei passaporti per i residenti dei territori appena occupati. leggi di più

Il parlamento russo mercoledì ha revocato il limite massimo di età per il servizio a contratto nelle forze armate, sottolineando la necessità di sostituire le truppe perse. leggi di più

Commentando le nuove regole di ammissione russe, Zelenskiy ha detto in un video indirizzo serale: “(Loro) non sono più abbastanza giovani, ma hanno ancora la volontà di combattere. Ci vorrà più tempo per schiacciare questa volontà”.

Zhelensky ha affermato che solo i colloqui diretti tra lui e Putin questa settimana potrebbero porre fine al conflitto.

La Russia definisce le sue azioni in Ucraina una “operazione speciale” per disarmare e proteggere l’Ucraina dai fascisti. L’Ucraina e l’Occidente affermano che l’accusa fascista è infondata e un atto di aggressione indotto dalla guerra.

READ  Kim Kardashian e Kanye West si riuniranno come co-genitori

L’Ucraina e l’Occidente affermano che le forze russe prendono di mira i civili e commettono crimini di guerra, cosa che la Russia nega. Un comandante di carro armato russo di 21 anni è stato condannato questa settimana all’ergastolo per crimini di guerra per aver ucciso un civile disarmato.

Il governatore regionale di Luhansk, Serhiy Gaidai, ha detto che la polizia di Lysychansk stava seppellendo i corpi dei civili in fosse comuni. Ha aggiunto che circa 150 persone sono sepolte nel cimitero in un distretto.

Le famiglie delle persone sepolte possono essere seppellite di nuovo dopo la guerra e la polizia sta rilasciando documenti per ottenere certificati di morte per i propri cari per gli ucraini, ha detto Kaidoi.

Crisi alimentare

La Russia ha assediato le navi dell’Ucraina meridionale, che tipicamente esportano grano e olio di girasole attraverso il Mar Nero, aumentando i prezzi a livello globale. Mercoledì l’Unione africana ha esortato entrambi i paesi a vietare le esportazioni di cereali e fertilizzanti per evitare una carestia diffusa.

La Russia ha accusato le sanzioni occidentali della crisi alimentare. Mercoledì ha detto che era pronto a fornire corridoi umanitari per le navi alimentari, ma vuole invece rimuovere le barriere. leggi di più

Mercoledì, la pressione economica è aumentata poiché gli Stati Uniti non hanno esteso la licenza alla Russia di pagare i titoli, avvicinandola al margine storico di rimborso del debito.

Lo sconto ha permesso alla Russia di continuare a ripagare il debito pubblico. leggi di più

La Commissione europea ha proposto di rendere reato la violazione delle sanzioni contro la Russia. leggi di più

Ha anche affermato che l’UE spera che la Russia accetti sanzioni sul petrolio prima del prossimo incontro dei leader dell’UE.

READ  No, l'IA di Google non è emotiva

Ma alla Russia, per ora, non mancano i soldi. I ricavi del petrolio e del gas sono saliti a 28 miliardi di dollari nel solo mese di aprile, grazie all’aumento dei prezzi dell’energia. leggi di più

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

rapporto dell’Ufficio Reuters; Scritto da Michael Perry e Robert Brussel; Montaggio di Lincoln Feast e Gareth Jones

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.