Le esplosioni scuotono le città ucraine mentre la Russia lancia ondate di “più di 100 missili”

KYIV/BAKHMUT, UCRAINA, dic. 29 (Reuters) – Giovedì mattina la Russia ha lanciato più di 100 missili, facendo suonare le sirene dei raid aerei in tutta l’Ucraina, ha detto un consigliere del presidente ucraino. Un massiccio attacco aereo. Più di 100 missili in diverse ondate”, ha scritto su Facebook il consigliere dell’ufficio presidenziale Oleksiy Arestovych, e anche il capo della regione ucraina di Mykolaiv ha annunciato che i missili russi erano in volo.

Secondo un giornalista di Reuters e resoconti dei media locali, si sono sentite esplosioni a Kiev, Zhytomyr e Odessa.

È stato annunciato un blackout nelle regioni di Odessa e Dnipropetrovsk, con l’obiettivo di ridurre al minimo i potenziali danni alle infrastrutture energetiche.

Dopo che il Cremlino ha rifiutato un piano di pace ucraino, ha insistito affinché Kiev accettasse l’annessione delle quattro regioni della Russia.

Mosca ha ripetutamente negato di aver preso di mira i civili, ma l’Ucraina afferma che i suoi bombardamenti quotidiani stanno distruggendo paesi, città e infrastrutture del paese, dall’energia alla medicina.

Mercoledì, i bombardamenti russi hanno colpito il reparto maternità di un ospedale nella città di Kherson, anche se nessuno è rimasto ferito, secondo Kyrillo Tymoshenko, vice del presidente Volodymyr Zelensky. Il personale e i pazienti sono stati trasferiti in rifugi, ha detto Tymoshenko in un post su Telegram.

“È stato spaventoso … le esplosioni sono iniziate all’improvviso, la maniglia della finestra ha iniziato a lacerarsi … Oh, le mie mani stanno ancora tremando”, ha detto Olha Prysitko, una neomamma. “Quando siamo arrivati ​​alla base, i bombardamenti non si sono fermati. Nemmeno per un minuto.”

La città meridionale di Kherson, recentemente liberata dall’Ucraina, continua a essere bombardata dalle forze russe, che si sono ritirate sulla sponda orientale del fiume il mese scorso quando la città è stata riconquistata con una grande vittoria per l’Ucraina.

READ  Vincitore del Belmont Stakes 2022: Mo Donegal vince 5/2 favorito.

Zelenskiy, in un discorso video, ha esortato gli ucraini ad abbracciare i propri cari, esprimere il loro apprezzamento agli amici, sostenere i colleghi, ringraziare i genitori ed essere spesso felici con i propri figli.

“Anche se abbiamo sopportato mesi brutali, non abbiamo perso la nostra umanità”, ha detto. “Anche se ci aspetta un anno difficile, non lo perderemo”.

Il 24 febbraio la Russia ha invaso l’Ucraina. Kiev ei suoi alleati occidentali hanno denunciato le azioni della Russia come un furto di terre in stile imperialista. Il presidente russo Vladimir Putin chiede una “operazione militare speciale” per militarizzare i paesi vicini.

La Russia è stata colpita da pesanti sanzioni per una guerra che ha ucciso decine di migliaia di persone, cacciato milioni di persone dalle loro case, lasciato città in rovina e scosso l’economia globale, facendo salire i prezzi dell’energia e del cibo.

Le esportazioni di gas russo verso l’Europa attraverso i gasdotti sono scese al minimo post-sovietico nel 2022, quando il conflitto ucraino ha ridotto le sue maggiori importazioni da parte dei clienti e un importante gasdotto è stato danneggiato da misteriose esplosioni, mostrano i dati di Gazprom e i calcoli di Reuters.

‘Le realtà di oggi’

Non c’è ancora alcuna possibilità di colloqui per porre fine alla guerra.

Zelensky ha promosso attivamente un piano di pace in 10 punti che vedrebbe la Russia rispettare l’integrità territoriale dell’Ucraina e ritirare tutte le sue truppe.

Ma Mosca lo ha respinto mercoledì, ribadendo che Kiev deve accettare quattro oblast – Luhansk e Donetsk a est e Kherson e Zaporizhzhia a sud – per l’annessione russa.

“Con l’ingresso di quattro regioni in Russia, non ci può essere alcun piano di pace che non tenga conto delle realtà odierne riguardanti il ​​territorio russo”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

READ  Inizia il tentativo di rally del mercato azionario; Tesla salta tra le linee guida sul credito EV

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato che l’idea di Zelensky di costringere la Russia a lasciare l’Ucraina orientale e la Crimea con l’aiuto occidentale e costringere Mosca a risarcire Kiev è stata una “illusione”, ha riferito l’agenzia di stampa RIA.

La TASS ha citato Lavrov dicendo che la Russia continuerà a sviluppare la sua potenza di combattimento e le sue capacità tecnologiche in Ucraina. Ha detto che le truppe mobilitate di Mosca sono state sottoposte a un “intenso addestramento” e che mentre molti erano ora sul campo, la maggior parte non era ancora in prima linea.

Zelenskyj ha chiesto l’unità in parlamento e ha elogiato gli ucraini per aver aiutato l’Occidente a “ritrovare se stesso”.

“I nostri colori nazionali sono oggi un simbolo internazionale di coraggio e indomabilità per il mondo intero”, ha affermato in un discorso annuale tenuto a porte chiuse.

Gerson attacca

In prima linea, la Russia ha bombardato più di 25 insediamenti intorno a Kherson e Zaporizhia, ha detto mercoledì lo stato maggiore delle forze armate ucraine. La regione di Kherson alla foce del Dnipro funge da porta d’accesso alla Crimea annessa alla Russia.

Sono proseguiti aspri combattimenti intorno alle città di Svadov e Kreminna a Luhansk, ea nord della città di Pakmut, controllata dagli ucraini, nella provincia orientale di Donetsk, dove le forze ucraine stanno cercando di sfondare le linee di difesa russe.

Dopo l’avanzata dell’Ucraina più a ovest, il ministero della Difesa britannico ha affermato che la Russia potrebbe aver rafforzato l’area di Greminna in prima linea, che è logisticamente importante e relativamente vulnerabile.

L’analista militare di Kiev Oleh Zhdanov ha osservato che la città e la regione di Kharkiv sono state oggetto di un pesante attacco, che ha danneggiato un gasdotto regionale.

READ  La corsa ai viaggi del Ringraziamento è tornata con alcune nuove abitudini

Il sindaco di Kharkiv Ihor Terekov ha dichiarato in un post di Telegram che la città è stata colpita due volte “apparentemente” dai droni iraniani Shahed, cinque dei quali l’aviazione orientale ucraina ha riferito separatamente sono caduti sulla città di Dnipro.

Reuters non ha potuto verificare i rapporti sul campo di battaglia.

Rapporto degli uffici Reuters; Di Himani Sarkar; Montaggio di Simon Cameron-Moore e Michael Perry

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.