La vittoria di Oleksandr Usyk crea un percorso chiaro verso un campionato indiscusso, se lo vuole Tyson Fury

Oleksandr Usyk ha dimostrato ancora una volta di essere uno dei migliori combattenti al mondo con una coraggiosa vittoria su Anthony Joshua sabato a Jeddah, in Arabia Saudita, per mantenere i suoi tre titoli dei pesi massimi.

Ora, gli manca solo una cintura per essere chiamato il campione indiscusso dei pesi massimi – un titolo che nessuno ha posseduto in un’era a quattro cinture. Quel cinturino finale, ovviamente, era tenuto da Tyson Fury, le cui richieste di pensionamento ripetute, ripetute, sembrano un rito di passaggio per i migliori combattenti.

Fury ha chiesto da tempo uno scontro al vertice ai pesi massimi per tutte e quattro le cinture e doveva incontrare Joshua per il titolo incontrastato lo scorso agosto prima che un terzo incontro con Deontay Wilder fosse imposto dalla decisione di un arbitro.

Ma un mese prima che Fury segnasse il secondo KO consecutivo del suo rivale, Joshua è stato messo in ombra dal suo sfidante obbligatorio Usyk, mandando in fumo i piani per una lotta per il titolo indiscusso.

Mentre Joshua si prepara per una rivincita contro Usyk, Fury ha annunciato il suo ritiro subito dopo aver sconfitto Dillian Whyte ad aprile. Ma all’inizio di questo mese, con sorpresa di nessuno, Fury ha detto che avrebbe concluso il suo ritiro con un terzo incontro contro Derek Chisora.

Ovviamente, è stata una lotta di minimo interesse e Fury ha rapidamente escluso un potenziale incontro per “ritirarsi”.

Dopo aver battuto Joshua, Usyk ha lasciato pochi dubbi sulle sue intenzioni dopo essere rimasto in mezzo al ring e aver chiamato il suo tiro.

READ  Biden ha predetto che gli stati avrebbero cercato di arrestare le donne che viaggiavano per abortire

“Sono abbastanza sicuro che Tyson Fury non sia ancora in pensione”, ha detto Usyk (20-0 13 KO) sul ring dopo il combattimento. “Sono sicuro. Vuole combattere con me. Voglio combatterlo. Se non combatto contro Tyson Fury, non combatto affatto”.

Fury ha risposto pochi istanti dopo in un video di Instagram.

“Li distruggerò entrambi durante la notte”, ha detto di Usyk e Joshua. “Prendi il tuo libretto degli assegni perché ‘Gypsy King’ rimarrà per sempre!”

Tanta musica per le orecchie degli appassionati di boxe. Certo, Joshua è un uomo grande a 6 piedi-6, 245 libbre, ma Fury è 6 piedi-9, 270 libbre più e ha il tipo di jab e gioco di gambe che lo separa dal suo connazionale Joshua e altri combattenti. Nel gioco.

“Voglio combatterlo. Se non combatto contro Tyson Fury, non combatto affatto”.

Oleksandr Usyk

Joshua (24-3, 22 KO) ha eccelso nella rivincita dopo essere stato quasi fermato dal 35enne Usyk nel loro primo incontro a settembre. Ma Joshua non è un pugile fluido e naturale come Usyk. Fury sarà sicuramente un evento sportivo mostruoso che metterà i due contro tutte e quattro le cinture dei pesi massimi. Raramente vengono offerti eventi di boxe.

Il promotore di Fury, Bob Arum, ha detto sabato a Mark Kriegel di ESPN che Usyk-Fury “non sarebbe stata una lotta dura” e che la divisione della borsa dovrebbe essere 50-50. Forse solo la seconda parte è vera, perché più grande è l’incontro di boxe, più difficili saranno le trattative.

Ma questa lotta ha molto senso – e dollari – cadere nel dimenticatoio. È un incontro che i sauditi hanno atteso a lungo a dicembre e l’anno scorso erano disposti a sborsare circa $ 155 milioni per una lotta per il titolo incontrastato tra Fury e Joshua.

READ  Mega Millions: ecco i numeri vincenti per il jackpot da 1,28 miliardi di dollari

Il tanto atteso combattimento Fury-Joshua non accadrà ora, ma il premio di consolazione in questo caso è comunque ottimo.

Gli angoli, i movimenti e il jab istruito di Usyk lo rendono un enigma che nessun avversario può risolvere. Nonostante pesasse solo 220 libbre, nei suoi due combattimenti contro Joshua ha dimostrato di avere abbastanza pop nei suoi colpi per fare molti danni.

Il modo in cui l’ucraino è sopravvissuto al nono round – quando Joshua lo ha scagliato al corpo e lo ha mandato barcollando alle corde – ha dimostrato che Usyk ha la forza necessaria per battere Fury. Ha comunque messo a segno 10 colpi dominanti e ha mostrato la resistenza ai pugni necessaria per resistere ai colpi più pericolosi.

Naturalmente, non ci sono dubbi sul personaggio di Usyk. Quando la Russia ha invaso l’Ucraina a febbraio, Usyk ha rapidamente preso le armi in un battaglione di autodifesa regionale e ha servito da faro di speranza per coloro che guardavano la sua battaglia a casa dopo aver organizzato la battaglia per essere trasmessa gratuitamente in televisione.

Sul ring, Usyk ha dimostrato di essere coraggioso. Ha vinto la divisione da 200 libbre prima di affermarsi come un perdente contro Joshua nel suo terzo incontro dei pesi massimi. Finora, non ha incontrato la sua corrispondenza.

READ  L'Unione Europea ha approvato un divieto parziale delle importazioni di petrolio russo

L’ultima sfida di Usyk è mettere tutto insieme contro le figure di Fury. E sebbene non fosse considerato un pugile durante la sua carriera, quella reputazione è cambiata dopo che Fury ha segnato due ko devastanti su Wilder.

Il 34enne inglese può cambiare posizione senza problemi e il suo jab è uno dei migliori nella boxe. A differenza di Joshua, Fury è più abile nell’imporre la sua taglia superiore agli avversari. Fury ha maltrattato Wilder nei suoi ultimi due combattimenti, appoggiandosi a lui in clinch e costringendolo alle corde, costringendo il suo avversario a combattere con i suoi 270 libbre.

Questa sembra essere la ricetta per il successo contro Usyk… se ce n’è una. E nessuno è meglio equipaggiato di Fury. Fury è il pugile n. 1 dei pesi massimi di ESPN e n. 5 libbra per libbra. Usyk è uno slot dietro di lui in entrambe le classifiche.

Ora, il business della boxe deve assicurarsi che non si metta a modo suo. Questa è la lotta che dobbiamo vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.