Il reddito al dettaglio guida il crollo del mercato azionario

Gli indici azionari statunitensi sono scesi mercoledì dopo che i grandi rivenditori hanno affermato che stavano soppesando i costi in aumento e i profitti delle vendite deboli, il che ha impedito a Wall Street di prolungare il suo anno di volatilità.

Il Dow Jones Industrial Average è sceso di oltre 600 punti negli scambi mattutini, in calo di circa l’1,9%. L’S&P 500 è sceso del 2,2% e il Nasdaq Composite incentrato sulla tecnologia è sceso del 2,3%. C’erano scorte tecniche Ha portato a una rinascita Martedì Mercati.

Azioni del rivenditore

L’obiettivo. il gol

La società è scesa del 24% dopo il trimestre Entrate mancate Gli analisti prevedono che le aspettative, i costi della catena di approvvigionamento e le pressioni inflazionistiche ne risentiranno. Se un tale calo continua nel giorno di negoziazione, sarà il giorno peggiore per la performance azionaria della società dal crollo del mercato dell’ottobre 1987.

Walmart

WMT -6,64%

Il titolo è sceso del 5,7%, estendendo il calo dell’11% martedì, dopo che il rivenditore ha annunciato che lo avrebbe ricevuto. È stato schiacciato dall’aumento dei prezzi del cibo E altri costi in aumento. Azioni

Dollar Tree Inc..

DLTR -15,84%

Allo stesso tempo è sceso del 17%

Dollar General Corp.

DG -10,90%

12% perso. Azioni

Società di vendita all’ingrosso Costco.

Diminuito dell’11%.

“Stiamo assistendo a un continuo cambiamento nel mix di consumi, passando dai prodotti ai servizi”, ha affermato Garrett Melson, portfolio strategist di Natixis Investment Managers. “Naturalmente, questo peserà sui rivenditori di questi prodotti”.

I beni di consumo primari e le opzioni di consumo sono stati i settori con la performance peggiore, in calo rispettivamente del 4,3% e del 4,2%.

READ  Xi Jinping ha detto a Putin per la sua telefonata di compleanno che la Cina avrebbe sostenuto la Russia nella sicurezza

Le azioni sono crollate nelle ultime settimane mentre gli investitori considerano le prospettive economiche globali, i piani della banca centrale per controllare l’inflazione, le tensioni geopolitiche e la strategia cinese zero govt. Il picco dei fattori ha aumentato la volatilità dei mercati. Anche al rally di martedì, l’S&P 500 è sceso di circa il 16% quest’anno.

Essere in prima linea nella mente degli investitori è l’elevata inflazione negli Stati Uniti da decenni, quanto i politici siano disposti a inasprire le condizioni finanziarie per sopprimerla e cosa significa per la crescita economica. Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato martedì che l’impegno della banca centrale nella lotta all’inflazione non dovrebbe essere messo in discussione. Anche se aumenta la disoccupazione.

“La nostra aspettativa è che la crescita comincerà a rallentare nei prossimi mesi”, ha affermato Salman Ahmed, Global Head of Macro di Fidelity International. “Quindi il prossimo passo della banca centrale è concentrarsi sullo shock di crescita”.

I mercati hanno tremato di recente: azioni, titoli e criptovalute sono tutti in calo mentre gli investitori lottano per gestire la grande volatilità dei mercati finanziari di tutto il mondo. Caitlin McCabe del WSJ esamina alcune delle ragioni dietro la recente isteria del mercato. Foto: Spencer Flat / Getty Images

La combinazione di preoccupazioni che interessano i mercati ha portato Mr. a perseguire un approccio di investimento più cauto nelle ultime settimane.

Gli investitori stanno anche guardando per vedere se la guerra della Russia contro l’Ucraina aggraverà le tensioni geopolitiche. Finlandia e Svezia Domanda formale di adesione alla NATO Mercoledì, un’azione, se approvata, cambierebbe radicalmente il panorama della sicurezza del nord Europa.

Nei mercati obbligazionari, rendimento sulla scala Buono del tesoro di 10 anni È sceso al 2,938% dal 2,969% di martedì. Rendimenti e prezzi si muovono nella direzione opposta.

Il greggio Brent, lo standard internazionale per il petrolio, è sceso dell’1,2% a 110,57 dollari al barile. I prezzi del petrolio hanno reagito bruscamente negli ultimi mesi sia alla guerra della Russia contro l’Ucraina che all’interruzione dell’offerta e alle serrature nelle principali città cinesi che stanno riducendo la domanda. Il governo di Shanghai è iniziato Preparare la città alla riapertura.

All’estero, il Pan-Continental Stoxx Europe 600 è sceso dello 0,7%. La sterlina britannica è scesa di circa lo 0,6% rispetto al dollaro dopo che nuovi dati hanno mostrato che l’inflazione annuale nel Regno Unito ha raggiunto il massimo degli ultimi quattro decenni del 9% ad aprile, poiché i prezzi dell’energia più elevati sono stati compensati dalle bollette delle famiglie.

In Asia, nuovi dati lo hanno dimostrato L’economia giapponese si contrae Nei primi tre mesi di quest’anno, le restrizioni al riemergere di infezioni da Govt-19 hanno impedito la spesa dei consumatori. Nonostante ciò, il giapponese Nikkei 225 ha chiuso in rialzo dello 0,9%.

Lunedì gli operatori hanno lavorato al piano della Borsa di New York.


Foto:

Courtney Crow / Associated Press

Il sudcoreano Kospi e Hong Cheng di Hong Kong hanno guadagnato lo 0,2% ciascuno mercoledì. Lo Shanghai Composite cinese è sceso di circa lo 0,2%.

Scrivi a Caitlin Ostroff a Caitlin.ostroff@wsj.com

Correzioni e moltiplicazioni
Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato martedì che l’impegno della banca centrale nella lotta all’inflazione non dovrebbe essere messo in discussione. Una versione precedente di questo articolo è stata pubblicata mercoledì dal sig. (Modificato il 18 maggio.)

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. Tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.