Il governo tedesco ha concordato l’accordo di nazionalizzazione per la società energetica Uniber

Uniber ha ricevuto miliardi di aiuti finanziari dal governo tedesco a seguito dell’aumento dei prezzi del gas e dell’elettricità in seguito alla guerra russa in Ucraina.

Alleanza immagine | Alleanza immagine | Belle foto

Il governo tedesco ha accettato di nazionalizzare l’utilità mercoledì Universo Cercando di mantenere a galla il settore sulla scia della crisi energetica globale.

Già accettato a luglio Salvataggio del grande importatore di gas con 15 miliardi di euro (14,95 miliardi di dollari), il governo ora acquisterà una quota del 56% in Finlandia Fortuna per 0,5 miliardi di euro. Il governo tedesco detiene una partecipazione del 98,5% in Uniper.

“Da quando a luglio è stato concordato il pacchetto di stabilizzazione per Uniper, la situazione in Uniper si è deteriorata rapidamente e in modo significativo; pertanto, sono state concordate nuove misure per affrontare la situazione”, ha annunciato Fortum in una nota mercoledì mattina.

Univer è il più grande importatore di gas della Germania ed è stata schiacciata dalla drastica riduzione dei flussi di gas dalla Russia, che ha fatto aumentare i prezzi.

La compagnia energetica statale russa Gazprom all’inizio di questo mese Gas all’Europa sospeso a tempo indeterminato Una mossa, tramite il gasdotto Nord Stream 1 Lo ha detto alla CNBC il CEO di Uniber, Klaus-Dieter Maubach Aggiungendo alle lotte dell’azienda.

Fortum scorporerà Uniper nel terzo trimestre del 2022, ha affermato mercoledì la società, dopo che il debito di Fortum nei confronti di Uniper di 4 miliardi di euro è stato rimborsato e la società finlandese è stata liberata da una garanzia della società madre di 4 miliardi di euro.

READ  Oleksandr Usyk sconfigge Anthony Joshua in una drammatica rivincita per mantenere i titoli dei pesi massimi

“Data l’attuale situazione dei mercati energetici europei e la gravità della situazione di Uniper, la dismissione di Uniper è la mossa giusta non solo per Uniper ma anche per Fortum”, ha affermato l’amministratore delegato di Fortum Markus Rauramo.

“Il ruolo del gas in Europa è cambiato radicalmente da quando la Russia ha attaccato l’Ucraina, così come le prospettive per un portafoglio pesante di gas. Di conseguenza, il business case per un gruppo integrato non è più praticabile”.

Questo è un messaggio importante. Torna per saperne di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.