Il Dipartimento di Giustizia si appella alla sentenza sul maestro speciale nel caso Trump, afferma che la sospensione potrebbe “ferire irreparabilmente” le indagini

Washington –Il Dipartimento di Giustizia ha depositato l’avviso giovedì appello Una sentenza del tribunale federale della Florida ha ordinato a un maestro speciale, o a una terza parte indipendente, di rivedere i documenti sequestrati dalle forze dell’ordine federali nel resort di Mar-a-Lago dell’ex presidente Donald Trump.

Lo ha stabilito il giudice Eileen Cannon, nominato da Trump nel 2020 Lunedi Gli investigatori federali che indagano se Trump ha gestito male i documenti riservati devono smettere di utilizzare i documenti sequestrati nelle loro indagini penali, in attesa di una revisione speciale del maestro.

Il Dipartimento di Giustizia ha chiesto a Cannon di annullare parzialmente la sua stessa sentenza in modo che gli investigatori potessero continuare a rivedere 103 documenti altamente sensibili sequestrati a Mar-a-Lago, che hanno identità classificate, tra cui TOP SECRET, il più alto livello di classificazione.

Trump e i suoi avvocati hanno tempo fino a lunedì mattina per rispondere alla richiesta di riesaminare i documenti.

L’appello del Dipartimento di Giustizia sarà ascoltato dall’11th Circuit Court of Appeals.

Nella sua sentenza di 24 pagine all’inizio di questa settimana, Cannon ha scritto a sostegno del team legale di Trump che era necessaria una revisione indipendente e che avrebbe esaminato “materiale potenzialmente privilegiato soggetto a pretese di avvocato-cliente e/o privilegio esecutivo”. La sentenza ha consentito all’Ufficio del direttore dell’intelligence nazionale di esaminare i potenziali rischi per la sicurezza nazionale derivanti dalle registrazioni sequestrate, anche se agli investigatori criminali è stato impedito di accedervi.

L’ordine di Cannon è stato pesantemente criticato da molti nella comunità legale, incluso l’ex procuratore generale di Trump. William Barr.

Trump, ha scritto il giudice, affronta “un potenziale danno sproporzionato derivante dalla divulgazione impropria di informazioni sensibili al pubblico” e ha affermato che un maestro speciale, Cannon, potrebbe lavorare per mitigare quel potenziale danno.

READ  Tiger Woods ha sostenuto il PGA Tour e ha criticato i commenti di Bill Mickelson Golf

Ma nella mozione di giovedì, che ha dettagliato le sue preoccupazioni, il Dipartimento di Giustizia ha argomentato diversamente; L’interruzione delle loro indagini rappresenta una grave minaccia per la sicurezza nazionale e l’analisi dei dati dell’intelligence non può essere effettuata in modo efficace senza il coinvolgimento di investigatori criminali. L’inchiesta e il pubblico, hanno scritto gli avvocati, sono stati “fermati irreparabilmente” dalla sospensione.

“La revisione e la valutazione della classificazione della Current Intelligence Community (“IC”) sono strettamente intrecciate con le attuali aree investigative delle indagini penali del DOJ e dell’FBI. “Può essere molto difficile separare il personale dell’FBI che lavora nelle indagini penali da quello che lavora con altri dipartimenti o agenzie in l’IC”.

L’archiviazione di giovedì affermava che i 103 documenti con identità classificate erano stati separati dalle migliaia di documenti rimanenti già sequestrati e che la comunità dell’intelligence aveva effettivamente sospeso l’analisi dei documenti a causa di “incertezza” causata dall’ordine di lunedì di Cannon.

Trump è legale dell'FBI
FILE – Una veduta aerea della tenuta Mar-a-Lago del presidente Donald Trump è vista la sera del 10 agosto 2022 a Palm Beach, in Florida. Il documento dell’FBI non fornisce solo nuovi dettagli sull’indagine a Mar-a-Lago. sul processo, ma rivela anche indizi sulle argomentazioni che il suo team legale intende fare. Una lettera del 25 maggio di uno dei suoi avvocati, allegata come reperto alla dichiarazione giurata, presenta una visione più ampia del potere esecutivo, affermando che il comandante in capo ha la piena autorità di declassificare tutto ciò che vuole e che la legge primaria limita il trattamento degli annunci . Le informazioni si applicano ad altri funzionari governativi ma non al Presidente.

Steve Helper / AP


Nella sua causa, Trump ha affermato che il mandato di perquisizione del Dipartimento di Giustizia che ha spinto la perquisizione dell’8 agosto era “eccessivo” e che gli investigatori hanno ottenuto informazioni “speculativamente privilegiate”. I commenti di Cannon all’inizio di questa settimana hanno affermato che riteneva che l’affermazione meritasse un’ulteriore revisione.

I pubblici ministeri si sono opposti fermamente a tale caratterizzazione e hanno attivato un comitato di screening per condurre la propria revisione del materiale. Giovedì, hanno affermato che la revisione speciale prima facie non si applica ai documenti con identità classificate perché tali documenti appartengono chiaramente al governo e non a Trump.

“Non vi è alcuna giustificazione per il provvedimento ingiuntivo e la revisione speciale prima facie da estendere ai registri classificati. I segni di classificazione sulla parte anteriore dei documenti stabiliscono che si tratta di atti del governo, non di atti personali dell’attore”.

Gli investigatori stanno esaminando le accuse secondo cui i documenti riservati sono stati gestiti in modo improprio quando Trump si è trasferito dalla Casa Bianca nella sua casa di Mar-a-Lago dopo il suo passaggio alla presidenza nel 2021. È culminato in una ricerca l’8 agosto in tre incidenti separati all’inizio di quest’anno. Gli archivi nazionali e l’FBI hanno recuperato documenti dal resort della Florida. Stanno anche esaminando se Trump o la sua squadra abbiano ostacolato le indagini non rispondendo adeguatamente a una citazione del gran giurì, che i pubblici ministeri hanno ribadito giovedì nella loro mozione.

di Trump Una richiesta speciale del maestro Due settimane dopo l’FBI ha sequestrato 33 oggetti dalla proprietà e un ripostiglio nell’ex ufficio presidenziale. Più di 100 documenti classificati sono stati trovati in 13 scatole o contenitori, mentre tre documenti con i segni di classificazione “Segreto” e “Riservato” sono stati prelevati dall’ufficio di Trump a Mar-a-Lago, ha rivelato il Dipartimento di Giustizia. Ultimo deposito.

L’FBI ha anche trovato striscioni “classificati” insieme a 48 cartelle vuote contenenti articoli di giornali e riviste, libri e capi di abbigliamento collocati in scatole o contenitori.

Sia i documenti riservati che le cartelle vuote, hanno scritto i pubblici ministeri giovedì, pongono potenziali rischi per la sicurezza nazionale che giustificano il proseguimento delle indagini.

“L’FBI è il principale responsabile delle indagini sui materiali una volta archiviati in queste cartelle e se potrebbero essere stati persi o compromessi, ancora una volta, il che potrebbe richiedere l’uso di citazioni del gran giurì, mandati di perquisizione e altre indagini penali che portano a strumenti e prove che sono più rilevanti per portare avanti un’indagine penale”, hanno affermato.

Per sottolineare l’urgenza della loro richiesta, il Dipartimento di Giustizia ha incluso una dichiarazione scritta da Alan Koehler, vicedirettore della divisione di controspionaggio dell’FBI.

“L’FBI può accedere alle prove, copiarle, trovare ciò che è rilevante [intelligence community] L’agenzia… sarà concessa”, ha scritto Koehler. La dichiarazione comporta una sanzione per falsa testimonianza.

Cannon ha ordinato lunedì che il Dipartimento di Giustizia e il team legale di Trump debbano presentare potenziali candidati per il ruolo di maestro speciale entro venerdì.

Trump, che ha negato le irregolarità, ha risposto alla risposta del Dipartimento di Giustizia sui social media, definendo gli investigatori “fughe di notizie” e lodando la sentenza iniziale di Cannon, definendolo “intelligente” e “coraggioso”.

Il giudice ha osservato nella sua sentenza che la squadra di filtraggio dell’FBI ha trovato documenti medici e fiscali tra i documenti sequestrati e che in due casi, informazioni privilegiate sono finite nelle mani del filtro e degli investigatori. Il Dipartimento di Giustizia ha chiesto al tribunale di rilasciare il rapporto preparato dal comitato filtro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.