I vettori non licenziano i lavoratori, i negoziatori si incontrano con il segretario del lavoro

I negoziatori dei vettori ferroviari e dei sindacati si sono incontrati mercoledì nell’ufficio del segretario al lavoro Marty Walsh mentre le due parti hanno cercato di negoziare prima della scadenza dello sciopero di venerdì.

L’incontro è iniziato dopo le 9 del mattino.

Le ferrovie, da parte loro, “non hanno in programma di bloccare i lavoratori venerdì a meno che i negoziati non siano conclusi con successo”, ha detto alla CNBC l’Association of American Railroads.

Dennis Pearce, il principale negoziatore dei sindacati, ha avvertito i membri che il 10% della forza lavoro potrebbe andarsene se i problemi non venissero risolti prima della scadenza. C’erano preoccupazioni per le politiche sui tempi di malattia e la qualità della vita I maggiori punti critici Il riposo.

“La nostra proposta è che il tempo di malattia non pagato non costa loro denaro. È qualcosa che possono gestire. Non danneggia il loro modello di business”, ha affermato Pierce, presidente della Brotherhood of Locomotive Engineers and Trainmen, o BLET. “Invece di imporre queste politiche che allontanano le persone dal settore, dobbiamo iniziare a trattare i lavoratori delle ferrovie come esseri umani”.

Otto dei 12 sindacati ferroviari hanno raggiunto accordi provvisori con le compagnie all’inizio di questa settimana, ma i due maggiori sindacati, BLET e la divisione trasporti SMART, sono ancora in trattative con i vettori. Entrambi i gruppi rappresentano circa la metà dei lavoratori ferroviari sindacalizzati. All’inizio di mercoledì, un sindacato più piccolo, l’Unione internazionale dei macchinisti e dei lavoratori aerospaziali Ha votato contro il trattato.

Un cosiddetto periodo di ripensamento che ha consentito alle due parti di riprendere i negoziati termina alla mezzanotte di venerdì, il che significa che uno sciopero potrebbe avvenire nelle prime ore del mattino. Le ferrovie hanno già iniziato a deviare le merci prima dello sciopero.

READ  Jordan Speed ​​è ottimista sulla possibilità della US PGA in una partita del Grande Slam in carriera US PGA

Il coinvolgimento di Walsh arriva come Amministrazione Biden Prepararsi per uno sciopero. Uno sciopero, che potrebbe interessare circa 60.000 lavoratori e interrompere più di 7.000 treni, costa all’economia statunitense più di 2 miliardi di dollari al giorno.

In un’e-mail ai membri, la National Customs Brokers & Forwarders Association of America ha elencato una sequenza temporale delle chiusure. La CNBC ha compilato un elenco di alcuni cambi di treno prima della scadenza:

  • Mercoledì: PNSF Berkshire HathawayInterrompe lo spostamento delle unità refrigerate verso le strutture domestiche
  • Mercoledì: Norfolk Southern smette di ricevere esportazioni
  • Giovedì: CN smette di ricevere le spedizioni

Norfolk sud E altre ferrovie stanno riducendo il traffico merci in previsione dello sciopero per spostare materiali pericolosi come cloro ed etanolo. Questo carico ha la priorità sul carico generale.

Ma NS ​​ha detto alla CNBC di aver cambiato alcuni piani per ospitare merci regolari.

“Continuiamo a offrire la massima flessibilità possibile ai clienti”, ha detto mercoledì alla CNBC un portavoce delle ferrovie. “Abbiamo prorogato il termine per l’accettazione dei camion che portano container nei nostri terminal terrestri fino alle 17:00 di oggi”.

Inizialmente, NS intendeva interrompere l’accettazione di container martedì.

Secondo la CNBC, la ripresa dall’interruzione causata dallo sciopero potrebbe richiedere settimane, se non mesi.

“La trasmissione e la distribuzione, la distribuzione di turbine a gas naturale e grandi trasformatori per la produzione di energia e le tecnologie rinnovabili come le pale e le pale delle turbine eoliche si basano sui sistemi ferroviari statunitensi”, ha affermato Marco Poisler, COO di UTC Overseas. “Eccessivi ritardi” nelle consegne.

“Il trasporto di tali merci richiede mesi di pianificazione e risorse di ingegneria ferroviaria per identificare le risorse ferroviarie speciali disponibili con la corretta diffusione degli assi e l’altezza del ponte per ottenere le distanze ferroviarie”, ha affermato Boisler.

READ  Un gigante addormentato potrebbe porre fine alla vita nelle profondità dell'oceano
I punti più importanti rimasti nelle trattative contrattuali critiche tra le ferrovie americane e i sindacati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.