I regolatori antitrust stanno proponendo di vietare le clausole di non concorrenza per i lavoratori

Commento

Giovedì la Federal Trade Commission ha proposto una norma che impedirebbe ai datori di lavoro di imporre regole di non concorrenza ai lavoratori, una pratica diffusa che secondo gli economisti sopprime i salari, scoraggia la creazione di nuove imprese e aumenta i prezzi al consumo.

Il divieto renderebbe illegale per le aziende stipulare patti di non concorrenza con i dipendenti o continuare a mantenere tali patti se già esistenti, e imporrebbe alle imprese con clausole di non concorrenza attive di notificare ai lavoratori la loro invalidità. Tali contratti in genere impediscono a un datore di lavoro attuale o precedente di accettare un lavoro presso un concorrente per un determinato periodo di tempo.

La FTC stima che vietare gli accordi di non concorrenza aprirebbe 30 milioni di nuovi posti di lavoro agli americani e aumenterebbe i salari di 300 miliardi di dollari all’anno. Questa regola, se implementata, potrebbe provocare onde d’urto in un’ampia gamma di settori.

Lo ha scoperto un sondaggio di economisti ampiamente citato del 2014 Quasi il 20 per cento dei lavoratori Una varietà di posti di lavoro negli Stati Uniti, dai parrucchieri agli ingegneri del software agli infermieri, sono vincolati da regole di non concorrenza. Questi contratti hanno costretto i lavoratori ad assumersi gli oneri del debito durante una lunga ricerca di lavoro, hanno costretto i lavoratori a lasciare le proprie industrie o li hanno costretti a occupazioni meno retribuite.

La norma proposta, in parte, è stata suggerita dal presidente Biden Ordine esecutivo 2021È il primo grande colpo della FTC nell’espandere i confini dell’applicazione dell’antitrust per dare potere agli americani. lavoratori.

READ  L'ambasciatore russo all'Onu Boris Bondarev si dimette per la guerra di Putin in Ucraina

La presidente della FTC Lina Kahn, una nominata da Biden che si è impegnata a “utilizzare tutti gli strumenti nella nostra cassetta degli attrezzi” per frenare il comportamento anticoncorrenziale delle aziende, ha affermato che la regola è stata proposta a causa di “una serie di prove economiche”. I modi in cui le clausole di non concorrenza minano la concorrenza.”

Il Congresso amplia le protezioni per le lavoratrici in gravidanza e in allattamento

“La mancanza di concorrenza essenzialmente blocca i lavoratori, il che significa che non possono eguagliare i lavori migliori per loro”, ha detto Kahn durante una telefonata con i giornalisti mercoledì pomeriggio. “Se questa disposizione sarà finalizzata e attuata… [it] Costringerebbe i datori di lavoro a competere in modo più aggressivo contro i lavoratori in modi che porterebbero a salari più alti e migliori condizioni di lavoro, essenzialmente iniettando concorrenza nel mercato del lavoro.

La norma proposta si basa su una constatazione preliminare secondo cui le clausole di non concorrenza violano la Sezione 5 del Federal Trade Commission Act, che proibisce metodi di concorrenza “sleali”. La FTC lo è Si cerca l’opinione pubblica 30 giorni nella norma proposta, ma non ha rivelato un termine per la sua approvazione.

Sotto la sua attuale maggioranza democratica, la FTC ha votato 3-1 per emettere un avviso di norma proposta, il primo passo nel suo processo normativo.

La prospettiva di vietare i patti di non concorrenza ha incontrato qualche opposizione da parte della comunità imprenditoriale. Camera di commercio americana ha scritto in una lettera alla FTC nel 2021 L’agenzia “non ha l’autorità statutaria” per “danneggiare i consumatori vietando molti aspetti proattivi di non concorrenza”.

READ  Devon Allen è stato squalificato per falsa partenza

Un mercato del lavoro estremamente teso, alimentato dalle carenze della catena di approvvigionamento e dalla pandemia di coronavirus, ha costretto molte aziende ad aumentare i salari e migliorare le condizioni nell’ultimo anno, poiché i lavoratori hanno utilizzato la loro influenza per dimettersi e trasferirsi, in particolare nei settori a basso salario come l’ospitalità. Ma i lavoratori soggetti a clausole di non concorrenza non hanno lo stesso potere perché il mercato del lavoro in tali lavori è artificialmente limitato.

Un numero crescente di ricerche mostra patti di non concorrenza per ridurre i salari e movimento Per i lavoratori In vari settori garantendo che i datori di lavoro non debbano competere tra loro per i lavoratori aumentando i salari o migliorando le condizioni di lavoro.

L’uso delle clausole di non concorrenza risale a centinaia di anni fa. Tali restrizioni avevano originariamente lo scopo di proteggere i segreti commerciali di un’azienda, ma negli ultimi anni sono diventate più comuni nei contratti di lavoro – per lavoratori a basso salario, colletti bianchi e dirigenti allo stesso modo – consentendo alle aziende di beneficiare di una minore concorrenza.

La norma proposta non si applicherebbe ad altri tipi di restrizioni all’occupazione, come gli accordi di non divulgazione, ma renderebbe tali norme soggette alla norma della FTC se l’agenzia determina che impediscono ai lavoratori di cambiare lavoro. Ciò si estende oltre i dipendenti ai lavoratori non retribuiti come gli appaltatori indipendenti e gli stagisti non retribuiti.

Alcuni stati, tra cui California, Oklahoma e North Dakota, hanno già vietato gli accordi di non concorrenza. Altri stati hanno vietato tali clausole per i lavoratori che guadagnano al di sotto di determinati livelli di reddito. I dati mostrano che i lavoratori in questi stati con divieti hanno visto Salari più alti Ancora di più Movimento di lavoro Allora le clausole di non concorrenza erano legali. Alcuni osservatori suggeriscono che l’ascesa della Silicon Valley californiana come centro globale di innovazione tecnologica sia stata aiutata dalla riluttanza dello stato a far rispettare accordi di non concorrenza.

READ  Ucraina: ritrovati 200 corpi nel seminterrato delle rovine di Mariupol

Tuttavia, molti datori di lavoro continuano a chiedere ai lavoratori di firmare accordi di non concorrenza negli Stati in cui questa pratica è vietata, in parte perché i lavoratori a basso salario non sono consapevoli dei propri diritti. Poiché la FTC è alle prese con le proprie risorse limitate, l’applicazione di queste regole potrebbe essere una sfida per il futuro.

Dopo mesi di impasse, Lina Khan è scatenata

Khan ha affermato di essere fiducioso nella capacità dell’agenzia di costringere le aziende a conformarsi se la regola verrà implementata.

“Ora le aziende possono inserirlo nei contratti e dire: ‘Ehi, questi lavoratori non hanno davvero la possibilità di sapere quali sono i loro diritti legali'”, ha detto Kahn. “Tutto ciò può essere evitato dalle aziende che informano in modo proattivo i dipendenti e forniscono loro un chiaro preavviso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.