Elon Musk vieta la “rappresentazione” sulla parodia di Twitter di Elon

Dopo aver promesso di creare Twitter A Un baluardo della “libertà di parola”. Elon Musk ha annunciato domenica una nuova politica che eliminerebbe il tipo di account “impersonificazione” che comici e altri hanno utilizzato negli ultimi giorni per deridere l’acquisizione del social network.

“Andando avanti, qualsiasi handle di Twitter che si impegni nell’imitazione senza affermare chiaramente” parodia “sarà sospeso in modo permanente”, ha twittato Musk domenica sera.

Il magnate ha affermato che anche se gli utenti hanno ricevuto un avviso prima della sospensione, “non ci sarà alcun avviso”.

Alle celebrità piace Kathy GriffinSarah Silverman e Uomini maniaci Stella Ricca estate I loro account sono stati rapidamente rimossi per aver cambiato i nomi utente e le foto di Musk.

In quanto pseudo-muschio, Griffin ha spinto il suo pubblico a votare democratico alle imminenti elezioni di medio termine. “Dopo la discussione più animata con le donne della mia vita,” La mia vita nella lista D In un tweet, la star ha scritto: “Ho deciso che è giusto votare per la loro scelta in blu (anche loro sono ragazze calde, tra l’altro).”

Dopo la sospensione di Griffin, Musk ha scherzato dicendo che era stato bandito per “aver agito come un comico”.

“Ma se vuole davvero indietro il suo account, può tenerlo”, ha scritto in un distico Seguito Tweet. “Per $ 8.”

I divieti di parodia seguono – e apparentemente contraddicono – ottobre. Musk ha promesso il 28 che non si sarebbero verificate “decisioni importanti sui contenuti” prima che fosse formato un “consiglio di revisione dei contenuti con prospettive ampie e diverse”.

Musk ha pubblicato domenica sera: “Il mio impegno per la libertà di parola si estende a non vietare il mio account dopo il mio volo, anche se è un rischio diretto per la sicurezza personale”.

READ  Oroscopo Vergine per settembre 2022

Twitter, ha detto, “dovrebbe diventare la più accurata fonte di informazioni sul mondo”. Questa è la nostra missione. Il controllo diffuso democratizzerà il giornalismo e darà potere alla voce delle persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.