Elon Musk fa causa per il suo stipendio Tesla


Washington DC
Cnn

CEO di Tesla Elon Musk Ha testimoniato questa mattina Caso di azionista Esaminando l’ingente pacchetto di risarcimenti che ha contribuito a renderlo l’uomo più ricco del mondo.

Il querelante di Tesla Richard J. Tornetta ha citato in giudizio, affermando che la società era in colpa per aver dato a Musk il suo pacchetto di compensi nel 2018, che gli azionisti hanno approvato all’epoca. Tesla disse che all’epoca avrebbe avuto un valore di quasi 56 miliardi di dollari, con un patrimonio netto di 50,9 miliardi di dollari oggi.

La testimonianza di Musk è arrivata poco dopo le 9 del mattino presso la Delaware Court of Chancery di Wilmington, quando Musk ha affermato il suo controllo su Twitter. Un ultimo avvertimento Per diventare “più hardcore”, “lavorare più ore a maggiore intensità” o lasciare l’azienda.

Musk ha iniziato la giornata sotto interrogatorio del suo avvocato difensore e dell’avvocato del querelante, dove gli hanno chiesto del governo di Tesla e del tempo trascorso in azienda e del suo rapporto con il consiglio, che dovrebbe essere indipendente da Musk. Rappresentanza degli azionisti. Musk ha riconosciuto le sue amicizie con i membri del team, comprese alcune vacanze in famiglia condivise. Sotto interrogatorio, Musk si è difeso, dicendo che era impegnato ad aumentare il valore di mercato di Tesla, ma ha riconosciuto che a volte non ottiene l’approvazione del consiglio per le dichiarazioni pubbliche.

La causa sostiene che l’enorme pacchetto retributivo di Musk sia un arricchimento ingiusto e che il consiglio non abbia adempiuto al proprio dovere legale di agire nel migliore interesse degli azionisti di Tesla. La causa descrive Musk come un “amministratore delegato part-time” perché guida altre iniziative. Uno dei punti controversi nel caso è se il consiglio di amministrazione di Tesla sia veramente indipendente da Musk e rappresenti gli azionisti, o se abbia avuto un’indebita influenza sul consiglio per pagargli uno stipendio così alto.

READ  I futures sulle azioni erano piatti mentre Wall Street guardava avanti ai dati chiave sull'inflazione

Musk controlla oltre il 20% di tutte le azioni Tesla in circolazione, comprese le opzioni non esercitate.

Musk inizialmente ha negato giovedì che stava negoziando contro se stesso su quante azioni avrebbe ricevuto nel pacchetto retributivo. (Negoziare contro se stesso darebbe a Musk il controllo totale sul risultato e solleverebbe domande più grandi sul consiglio e se sta adempiendo alle sue responsabilità fiduciarie.)

Ma l’avvocato dei querelanti, Gregory Varallo, ha raccontato alcune delle testimonianze di Musk, in cui a un certo punto ha detto riguardo al pacchetto salariale: “Penso che sto negoziando contro me stesso”.

Musk lo ha riconosciuto. È stata una delle numerose occasioni in cui Varallo sembrava evidenziare incongruenze nelle dichiarazioni attuali e precedenti di Musk.

A tre minuti dall’inizio della domanda, Musk ha affermato di ritenere che il consiglio di amministrazione fosse stato consultato prima di cambiare il suo titolo in “technocking”.

Varallo in seguito ha riletto i commenti di Musk, in cui Musk ha affermato di non essersi consultato con il consiglio in merito al cambio di titolo.

Musk ha detto nella sua testimonianza registrata nuovamente in tribunale mercoledì che è stata lui la persona che ha avuto la visione di Tesla.

Ma Musk ha assunto un tono diverso in tribunale mercoledì, resistendo a una domanda sì-no.

“Credo che tu stia ponendo domande complesse in cui è possibile sì o no. “Sì è più preciso di no”, ha detto Musk mercoledì, “ma la tua domanda è una domanda complicata che viene spesso usata per fuorviare le persone”.

Varallo ha evidenziato la quantità di controllo che Musk ha su Tesla.

READ  Cody Bellinger non è stato offerto dai Dodgers

Musk ha recentemente affermato di non aver ricevuto l’approvazione quando ha annunciato un potenziale riacquisto di azioni proprie. Ha anche affermato di non approvare, affermando di aver visto la strada per Tesla per diventare più preziosa delle aziende più preziose del mondo, Apple e Saudi Aramco.

Gli avvocati del querelante hanno descritto il pacchetto di questa settimana come vicino al PIL dell’intero stato del Delaware e più costoso della costruzione del World Trade Center. Confrontano il compenso di Musk con lo stipendio medio di Tesla, che dicono sia di $ 40.000.

Mentre la causa si è concentrata sul risarcimento di Musk, gli avvocati dei querelanti hanno sollevato una serie di domande sulla gestione di Tesla. Quando gli è stato chiesto quando ha twittato su Tesla, Musk ha esitato.

“Stiamo esaminando un caso interessante, signor Musk”, ha risposto Varallo. “Quindi, se il tuo avvocato vuole fare un’obiezione, ha il diritto di farlo, ma sfortunatamente tu non l’hai fatto. Dubito che lo farebbe se non gli piacesse la domanda.”

Lo scambio ha portato Musk a ribadire il suo punto di vista Recensioni della SEC.

“Il decreto di consenso è stato emesso sotto costrizione”, ha detto Musk mercoledìSi riferisce a un accordo del 2018 con la SEC sulle affermazioni di Musk secondo cui era “finanziamento garantito” per prendere Tesla privata per $ 420 per azione.. “Un accordo stipulato sotto coercizione non è valido come fondamento di diritto”.

In una conferenza TED all’inizio di quest’anno, Musk ha dichiarato di aver accettato un accordo perché se avesse continuato a combattere la SEC, le banche di Tesla avrebbero smesso di finanziare in un momento in cui avevano bisogno di soldi. “Sono stato costretto [to lie] Questa è l’unica ragione per salvare la vita di Tesla”, ha detto Musk all’evento di aprile.

READ  Punteggio Ravens vs. Bengals: aggiornamenti in tempo reale, statistiche di gioco, highlights, analisi su "Sunday Night Football"

Dai su Ha chiesto se Musk avesse una formazione legale. Musk ha descritto una certa familiarità.

“Se sei in abbastanza casi, raccogli alcune cose lungo la strada”, ha detto Musk.

Finora i dirigenti di Tesla hanno difeso il pacchetto retributivo di Musk in due giorni di testimonianze.

“Lo spinge a realizzare cose audaci e audaci e dedica il suo tempo e le sue energie in opposizione ai suoi altri interessi”, ha testimoniato martedì il presidente del consiglio di Tesla Robin Denholm. Ha detto che Musk è interessato a finanziare viaggi interplanetari. Oltre a Tesla, Musk è l’amministratore delegato di SpaceX, il proprietario di Twitter, oltre a guidare la Boring Company, specializzata in tunnel sotterranei, ed è il fondatore di Neuralink, che cerca di inserire chip per computer nel cervello delle persone.

Gli obiettivi del pacchetto retributivo di Musk sono stati caratterizzati come elevati e incredibilmente difficili da raggiungere.

L’ex chief financial officer di Tesla Deepak Ahuja ha descritto il progetto come “un rischio molto elevato, una ricompensa elevata”.

“Sebbene io creda profondamente in Tesla, ho sentito che il livello di difficoltà di questi traguardi era troppo alto e, per un ragazzo come me, non l’ho visto come un programma di incentivi avvincente a livello personale”, ha detto Ahuja.

Secondo le e-mail lette in tribunale dagli avvocati del querelante, Musk ha avvertito gli azionisti di essere “profondamente offeso” dalla mancanza di sostegno, avvertendo che i dissidenti non sarebbero i benvenuti in nessuna delle sue società.

Chris Isidore ha contribuito a questa storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.