Colorado Springs, sparatoria al nightclub LGBTQ

(Derrick Rump/Facebook)

Derrick Rumb era tra le persone uccise nella sparatoria del Club Q a Colorado Springs, ha confermato sua sorella Julia Giesling alla CNN.

Ha lavorato come barista al Rump Club con Daniel Aston, ucciso durante la sparatoria del sabato sera.

“Erano agli opposti in molti modi, ma funzionavano così bene insieme. Erano così fantastici, ogni bar dovrebbe avere una Danielle e una Derrick”, ha detto alla CNN Tiara Kelly, che si è esibita al club la sera prima dell’incidente.

Parlando di suo fratello, Kissling ha detto alla CNN Affiliazione WFMZ Suo fratello “ha trovato una comunità che amava davvero e sentiva di poter brillare lì, e lo ha fatto”.

“Ha fatto la differenza nella vita di molte persone ed è lì che voleva essere”, ha detto Giesling.

“È ancora surreale”, ha detto Michael Kissling. “Stanno ancora elaborando quello che è successo. Stanno ancora soffrendo per la perdita dell’altro figlio e dell’altro fratello pochi mesi fa. Inoltre, l’odio non è mai accettabile. Non importa cosa pensi nella vita, è solo che , l’odio non è mai la strada da percorrere. Io, coinvolto Invio di preghiere a tutte le famiglie “.

Rump è originaria della contea di Berks, in Pennsylvania, e si è diplomata alla Kutztown Area High School nel 2002, secondo sua sorella.

READ  Per la prima volta nella storia, il prezzo medio della benzina statunitense supera i 5 dollari al gallone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.