Boston Bruins annulla il contratto di Mitchell Miller dopo che la NHL ha dichiarato che non è idoneo per il bullismo di un compagno di classe nero da adolescente



CNN

I Boston Bruins hanno cancellato Accordo con Mitchell Miller Il giocatore ha partecipato da adolescente dopo che la National Hockey League lo ha ritenuto non idoneo a unirsi alla squadra a causa di un incidente di bullismo.

La decisione, annunciata domenica, arriva subito dopo che i Bruins hanno firmato venerdì per Miller un contratto entry-level. Ad un certo punto il dietrofront arriva dopo che sono state rilasciate nuove informazioni relative al bullismo. Ha portato a gravi conseguenze mentre il giocatore era a scuola.

Miller è stato condannato per un incidente di bullismo all’età di 14 anni, quando lui e un altro adolescente sono stati accusati di aver ingannato il loro compagno di classe nero, Isaiah Meyers-Crothers, facendogli mangiare caramelle poste in un orinatoio. Repubblica dell’Arizona rivelato.

Miller e un altro adolescente si sono dichiarati colpevoli del bullismo in un tribunale per i minorenni dell’Ohio e sono stati condannati al servizio alla comunità, secondo The Republic.

Nello spiegare la decisione di ingaggiare inizialmente Miller, che ora ha 20 anni, il presidente dei Boston Bruins Cam Neely ha detto che la squadra ha considerato attentamente i fatti che sapeva: “Lo ha fatto a 14 anni. Una cattiva decisione ha portato a una condanna giovanile”.

“Abbiamo capito che si trattava di un incidente isolato e che aveva compiuto passi significativi per la riforma e si era impegnato nella crescita personale. Gli abbiamo offerto un contratto basato su quella comprensione”, ha detto Neely.

Dopo che sono venute alla luce nuove informazioni, il comitato ha deciso che sarebbe stato meglio annullare l’offerta. La dichiarazione del comitato non ha elaborato tali informazioni.

“Ci auguriamo che continui a lavorare con professionisti e programmi per migliorare il suo sviluppo accademico e personale”, ha affermato Neely.

Neely si è scusato con Meyers-Crothers e la sua famiglia, così come con i membri dell’organizzazione, i fan, i partner e la comunità per aver firmato.

“A Isaia e alla sua famiglia, le mie più sentite scuse se questa firma ha fatto sentire te e le altre vittime invisibili e inascoltate. Ci scusiamo per il profondo dolore e l’impatto che abbiamo causato”, ha detto Neely. “Continueremo a opporci al bullismo e al razzismo in tutte le sue forme”.

Neely ha aggiunto: “Finalmente, come padre, penso che ci sia una lezione qui per gli altri giovani. Segui la mentalità di gruppo dei comportamenti negligenti e del ferire gli altri. I suoi effetti si possono sentire per tutta la vita.

Il commissario della NHL ha detto che i Bruins non hanno consultato la lega prima di ingaggiare Miller ha detto Gary Bettman Sabato, Miller ha definito ciò che il quattordicenne ha fatto “riprovevole” e “inaccettabile”.

“Non è nella NHL. A questo punto non è idoneo per essere nella NHL. Non posso dire che sarà idoneo per essere nella NHL”, ha detto Bettman parlando alla NHL Global Series a Tampere, in Finlandia.

“Quindi la risposta è che erano liberi di ingaggiarlo per giocare da qualche altra parte, questo è un problema di un altro campionato, ma a questo punto nessuno dovrebbe pensare che sia idoneo alla NHL o mai lo sarà. I Bruins lo capiscono ora”, ha aggiunto Bettman.

Gli Arizona Coyotes lo hanno arruolato nel 2020 e la squadra ha revocato i suoi diritti dopo che il rapporto di The Republic ha rivelato una condanna per bullismo.

La CNN ha contattato il rappresentante di Miller per un commento e non ha risposto immediatamente.

quando I Bruins inizialmente hanno firmato MillerLa squadra ha fornito una dichiarazione del giocatore, in cui ha detto: “Quando ero in terza media, ho preso una pessima decisione e ho agito in modo molto immaturo”.

“Sono profondamente dispiaciuto per questo incidente e mi scuso con la persona. “Da quell’incidente, sono arrivato a capire meglio le conseguenze di vasta portata delle mie azioni che non sono riuscito a riconoscere quasi sette anni fa”, ha detto. “Per essere chiari, quello che ho fatto a 14 anni era sbagliato e inaccettabile. Non c’è posto in questo mondo per mancare di rispetto agli altri e prometto di sfruttare questa opportunità per alzare la voce contro il maltrattamento degli altri.

READ  Il cane da guardia della sicurezza interna ha interrotto un piano per recuperare i messaggi dei servizi segreti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.